GARR, News, Approfondimenti

Approfondimenti-grid

In Laguna l’innovazione non si ferma

In Laguna l’innovazione non si ferma

A Venezia, dalla collaborazione storica tra GARR, Comune e università, continuano a fiorire nuove opportunità per la ricerca, la cultura e i servizi in città

Continua a leggere...


Arriva il DDoS slow cost

Arriva il DDoS slow cost

Lenti, poco costosi, difficili da individuare, non banali da prevenire: identikit degli attacchi "pigri", la nuova minaccia per i sistemi informatici

Continua a leggere...


Servizi one-click nella cloud federata GARR

Servizi one-click nella cloud federata GARR

Automatizzare la gestione dei servizi, semplificare la vita agli utenti e puntare su servizi specifici per ricerca e formazione: ecco la ricetta cloud del GARR

Continua a leggere...


C-Theatre: l'emozione sulla fibra alla velocità della luce

C-Theatre: l'emozione sulla fibra alla velocità della luce

La nuova frontiera delle performance artistiche dal vivo viaggia in rete

Continua a leggere...


Alieni: nostri alleati sulla rete ottica

Alieni: nostri alleati sulla rete ottica

Segnali fotonici di tecnologie diverse viaggiano sulla stessa infrastruttura ottica e anticipano l’evoluzione della rete rendendo disponibili già oggi servizi 100 GE

Continua a leggere...


Clarin, l'infrastruttura che ci fa riscoprire Babele

Clarin, l'infrastruttura che ci fa riscoprire Babele

Risorse linguistiche, multimediali e strumenti per il data mining: tutto nella piattaforma online di CLARIN, un'iniziativa distribuita in tutta Europa

Continua a leggere...


BYOD: occhio alla sicurezza

BYOD: occhio alla sicurezza

Ecco come fare per evitare che gli utenti, oltre al proprio dispositivo, portino con sé anche rischi per la sicurezza

Continua a leggere...


Formazione open di qualità

Formazione open di qualità

Eduopen è la nuova piattaforma Made in Italy  per i corsi MOOC.
Un network di 14 università con oltre 7000 utenti registrati nei primi 40 giorni

Continua a leggere...


A scuola di cloud

A scuola di cloud

A Catania, gli studenti dell'ITIS Cannizzaro alle prese con una nuova
materia di studio: le tecnologie cloud. Grazie alla collaborazione con INFN

Continua a leggere...



Sostenibilità e futuro della rete

Sostenibilità e futuro della rete

Parte la gara per la fibra al centro-nord, ma già si pensa al futuro della rete GARR

Continua a leggere...


GÉANT, si apre una nuova fase

GÉANT, si apre una nuova fase

Comunicazioni real-time, risorse open, cybersecurity e virtualizzazione: GÉANT pronta a rispondere ai bisogni emergenti dei ricercatori europei

Continua a leggere...


Ricerca biomedica: intelligenza collettiva in rete

Ricerca biomedica: intelligenza collettiva in rete

Gestire una valanga di dati oppure dataset rari da cui estrarre tutta la conoscenza possibile? La ricetta è sempre fare rete

Continua a leggere...


Il futuro del cloud è nella condivisione

Il futuro del cloud è nella condivisione

Verso un approccio federato per ottimizzare le risorse già disponibili
all'interno della comunità GARR

Continua a leggere...



Cybersecurity: una visione a 360°

Cybersecurity: una visione a 360°

La sicurezza informatica affrontata dal cuore di tutto il sistema.
Panoramica sulle minacce all’infrastruttura della rete per prevenirne i rischi

Continua a leggere...


Arte e scienza sul filo della rete in fibra ottica

Arte e scienza sul filo della rete in fibra ottica

Quattro luoghi in un unico palcoscenico per celebrare il collegamento alla rete GARR del Colosseo e di altre importanti sedi archeologiche e museali

Continua a leggere...



La scuola cambia a suon di bit e BYOD

La scuola cambia a suon di bit e BYOD

Sulla via della fibra: dal nord al sud dell’Italia un viaggio per capire da vicino come la rete a scuola stia cambiando le regole della didattica

Continua a leggere...


Le nuove frontiere di GARR-X

Le nuove frontiere di GARR-X

Verso una nuova fase di progettazione sperimentando soluzioni innovative

Continua a leggere...


L'unione (in rete) fa la forza

L'unione (in rete) fa la forza

Le malattie rare sono un caso emblematico in cui la rete può spezzare le barriere dell’isolamento, non solo per i pazienti ma anche per i medici.

Continua a leggere...


Generazione senza fili

Generazione senza fili

C’era una volta l’università senza Internet.... dove il libretto universitario era davvero un libretto da sfogliare con firme di professori, esami e voti, dove lunghe erano le file e le attese per chi doveva iscriversi ad un appello di esame, dove per fare una ricerca non si aveva altra scelta che recarsi alla propria biblioteca universitaria...

Continua a leggere...


VENIS, vidi, vici: con la MAN vince il territorio

VENIS, vidi, vici: con la MAN vince il territorio

Fibra ottica e centinaia di hotspot per tutta la Laguna. Il sistema informativo del Comune di Venezia è già una realtà d’eccellenza

Continua a leggere...

Mappa del sito

GARR, Rete

Collegamenti con altre reti

Reti internazionali della ricerca

GÉANT

GÉANT è la settima generazione di rete della ricerca pan-Europea.
Mappa Europea GÉANT

Partito ufficialmente nel settembre 2004, il progetto ha iniziato il terzo mandato ad Aprile 2009 proseguendo per i successivi 4 anni. Il programma di attività è co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del 7° Programma Quadro (FP7) e dalle NREN che si collegano alla rete. GÉANT collega 34 paesi europei attraverso 30 reti della ricerca nazionali (NREN). A loro volta, le NREN collegano le istituzioni nazionali di ricerca ed istruzione nei loro rispettivi paesi per un totale di più di 30 milioni di utenti finali e più di 3500 istituzioni.
L’infrastruttura include sia elementi di routing che di switching ottico ed è costruita in larga parte su fibra spenta acquisita in tutta Europa.


COLLEGAMENTI CON LA RICERCA MONDIALE

Attraverso la Rete GÉANT, gli utenti GARR sono direttamente interconnessi con le reti della ricerca di 60 paesi nel mondo con la possibilità di scambiare dati e collaborare in tempo reale dall'America del Sud al Pacifico.
Mappa Globale GÉANT

GARR è inoltre parte attiva della connettività internazionale, ospitando dal 2004 uno dei Punti di Presenza della rete EUMEDCONNECT presso il PoP GARR di Catania.



Reti regionali e metropolitane

GARR considera strategica la collaborazione con le reti regionali e metropolitane per mettere a disposizione degli utenti una Rete dell’Università e della Ricerca più efficiente, flessibile e capillare.

Grazie alla sinergia tra utenti della comunità GARR e enti quali regioni, province e comuni, è possibile:

- collegare in modo efficiente gli utenti di una stessa zona geografica;

- fornire alle realtà locali un potente strumento di comunicazione;

- incoraggiare la collaborazione reciproca.

Reti commerciali

Il GARR offre alla propria comunità transito verso il global internet mondiale attraverso collegamenti ridondati con tre dei principali operatori a livello internazionale, per un aggregato di 30 Gbit/sec, sia in IPv4 che in IPv6.

Inoltre, sono realizzati collegamenti con gli ISP attraverso i collegamenti con gli Internet Exchange di Milano MIX e di Roma NaMeX, per un aggregato di 40 Gbit/sec, e i collegamenti con gli Internet Exchange di Torino TOP-IX, Firenze TIX e Padova VSIX, per un aggregato di 12 Gbit/sec.

Elenco dei peering presso i punti di interscambio IXP

Un IXP è una rete tramite la quale gli operatori collegano fra di loro le proprie dorsali, realizzando parte della magliatura della rete Internet. Poiché Internet è data dalla composizione di molte reti, è necessario che ogni porzione sia collegata alle altre. Il collegamento tra di esse può avvenire con circuiti puntopunto o tramite un IXP che consente, con un unico circuito, di realizzare l’interconnessione di una rete con, potenzialmente, tutte le altre già presenti sull’IXP

GARR

Federico Ruggieri

Il Direttore, nominato dal Consiglio di Amministrazione, ha la responsabilità operativa e gestionale del Consortium GARR.

Federico RuggieriLaureato in Fisica presso l'Università di Bari e Dirigente di Ricerca dell’INFN presso la Sezione di Roma Tre, è Coordinatore del Dipartimento di Calcolo e Storage del GARR dal 2013 e Direttore del GARR dal 1 gennaio 2015.

Ha svolto la sua attività professionale sperimentale principalmente nel campo della Fisica delle particelle. Ha partecipato alla costruzione, messa in opera ed analisi dei dati di diversi esperimenti al CERN ed a Frascati. Nel corso della sua carriera si è concentrato sugli aspetti del calcolo, delle reti di trasmissione dati e dei sistemi di acquisizione e processamento dei dati. Ha ricoperto molti incarichi: Presidente della Commissione Nazionale Calcolo INFN, Chairman del Comitato Europeo per il Calcolo nella Fisica delle Alte Energie (HEPCCC), Direttore del CNAF (Centro Nazionale per la Ricerca e Sviluppo nelle Tecnologie Informatiche e Telematiche dell’INFN), membro del Comitato Tecnico Scientifico della Rete GARR e del Consorzio CASPUR.

In qualità di chairman dello HEPCCC ha avviato il primo Progetto Europeo DataGRID per lo sviluppo di Griglie Computazionali, co-finanziato dalla Commissione Europea ed è stato il Project Manager di successivi progetti Europei di estensione delle infrastrutture Grid nei paesi del Mediterraneo, del Medio Oriente ed in Cina (EUMEDGRID, EUMEDGRID-Support, EUChinaGrid, CHAIN, CHAIN-REDS).

È docente di “Acquisizione Dati e Controllo di Esperimenti” nel corso di laurea magistrale in Fisica presso l’Università di Roma Tre ed esperto scientifico qualificato del MIUR. Ha al suo attivo più di 400 pubblicazioni nel campo delle particelle elementari, dell’acquisizione dati e del Grid computing.

È stato speaker in molte conferenze internazionali sugli argomenti di Grid ed eInfrastructures.
La sua collaborazione con GARR risale agli anni ’90, quando è stato tra l’altro membro del primo Organismo Tecnico Scientifico GARR.

GARR

Enzo Valente

Enzo ValenteLaureato in Fisica all’Università di Roma “La Sapienza”, già docente di Metodi Strumentali di Fisica Subnucleare presso il Dipartimento di Fisica Università di Roma “La Sapienza”, Dirigente di Ricerca presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Ha al suo attivo oltre 450 pubblicazioni scientifiche a stampa su riviste internazionali.

Dal 1985 al 1991 è stato Presidente della Commissione Calcolo dell'INFN.
Dal 1990 al 1993 Direttore del Progetto NIC-Roma (divenuto poi Consorzio CASPUR, ora confluito nel CINECA).
Dal 1992 al 1998 Direttore del centro di supercalcolo dell’INFN - CNAF di Bologna.

Protagonista dalla seconda metà degli anni '80 dell'originario disegno di armonizzazione delle reti della ricerca con Giuseppe Biorci, Antonio Cantore, Orio Carlini, Fernando Liello, ha avuto la responsabilità del GARR prima in veste di Direttore del Progetto GARR-B (all’epoca gestito dall’INFN) e poi in veste di primo Direttore del Consortium GARR dal 2003 al 2014.

In veste di Direttore del GARR ha fornito al Sistema Ricerca e Università italiano lo strumento affidabile ed efficace della Rete della Ricerca, una realtà assolutamente indispensabile per la competitività della comunità scientifica e accademica del paese; ha partecipato alle attività internazionali e continentali delle Reti della Ricerca, tra cui quelle dell’Associazione Trans-Europea per il Networking della Ricerca e l'Istruzione (TERENA), ha favorito e promosso il raggiungimento e l’ampliamento della mission del GARR sia a livello nazionale che a livello internazionale (Mediterraneo, Africa, Oriente).

Dal 2013 è rappresentante italiano nell’e-Infrastructure Reflection Group “e-IRG”, che riunisce, tra gli altri, una rappresentanza delle Reti della Ricerca Europee ed è un organo di indirizzo per la definizione dei programmi europei nel settore delle e-Infrastructure a supporto della ricerca.

Da gennaio 2015 è membro del Comitato Tecnico-Scientifico del GARR e collabora alle attività di ricerca GARR nell’ambito del Progetto GEANT 2020, cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Quadro Horizon2020.

Questo sito utilizza i cookie per fornire servizi.
Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.