This site uses cookies to improve services and experience of readers. If you decide to continue browsing we consider that you accept their use.

We have updated the Privacy Policy and the Cookies Policy to make them clearer and more transparent and to introduce the new rights that the Regulation guarantees you.

GARR, GARR-X, Focus on, Services, GARRNews

GARR-X: tutti pazzi per le VPN

Dal disaster recovery al Future Internet, cresce la domanda di reti virtuali private

Anche se GARR-X è ormai un’infrastruttura consolidata che lavora a pieno regime, continuando a registrare nuove adesioni, l’aumento costante del traffico implica la necessità di potenziare periodicamente la dorsale, soprattutto sulle direttrici maggiori.

È il caso della tratta Bologna-Milano, la cui capacità è stata portata da 80 a 120 Gbps con l’accensione, negli ultimi mesi, di nuove lambda, come parte di una strategia di potenziamento dell’anello Roma-Bologna-Milano. La vera novità degli ultimi mesi è però l’impennata nella richiesta di servizi di rete avanzati e in particolare di VPN (Virtual Private Network), tecnologia poliedrica impiegata sia per favorire la segregazione dei domini nell’ordinaria amministrazione degli enti, sia per realizzare servizi innovativi o attività di ricerca e sviluppo. È il caso ad esempio della sperimentazione in corso con ASI per l’utilizzo di VPN a scopi di disaster recovery.
A livello europeo, per il supporto al progetto XIFI, progetto di ricerca sul Future Internet che coinvolge anche GARR, si sta realizzando una sperimentazione che ha l’obiettivo di semplificare l’erogazione di VPN in ambiente multidominio sulla dorsale GÉANT. Se il progetto avrà successo, presto sarà più semplice per le NREN gestire le nuove richieste da parte di collaborazioni internazionali, che si vanno moltiplicando.

Qualche esempio? Il progetto e-Music, parte dell’Open Call di GÉANT, per il quale è stata realizzata una VPN L2 per effettuare sperimentazioni di interazione audio- video HD real time con il servizio bandwidth on demand di GÉANT. Una VPN, stavolta L3, è stata realizzata anche per l’esperimento di Fisica Belle- II, che entrerà in produzione nel 2018 ma ha già realizzato il suo primo data challenge tra la Sezione INFN di Napoli, il CNAF di Bologna, il Karlsruhe Institute of Technology e il Pacific Northwest National Laboratory nello Stato di Washington.

VIDEO GARR

2019 GARR Conference - Connecting the future

Watch more on GARR.tv

VIDEO GARR

GARR Promotional video about its activities supporting the Italian Network of the University and Research

Watch more on GARR.tv

Industry 4.0 The president of Consortium GARR appointed president of Sidra

Industry 4.0 The president of Consortium GARR appointed president of Sidra

The president of Consortium GARR and rector of the Università Politecnica delle Marche, Sauro Longhi, was appointed president of Sidra, the company promoting the development of industry 4.0.

A musical bridge between Venice and Yerevan

A musical bridge between Venice and Yerevan

On 24 September, in Venice, the LoLa technology and the high-bandwidth of research and education networks made it possible for 2 choirs located 5.000 km away to seamlessly perform together in real-time.

EOSC-Pillar: mixing national recipes to build the European Open Science Cloud

EOSC-Pillar: mixing national recipes to build the European Open Science Cloud

The EOSC-Pillar project was officially launched on 5 July 2019 in Rome and, for the next 3 years, will coordinate national Open Science efforts across Austria, Belgium, France, Germany and Italy, and ensure their contribution and readiness for the implementation of the European Open Science Cloud (EOSC).

GARR awarded for technological innovation

GARR awarded for technological innovation

Tallinn, 17 June 2019 - Today, during a plenary session at TNC2019, Claudio Allocchio, senior technical officer for advanced applications and security areas at GARR, was awarded the medal of honour of the Vietsch Foundation.