Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a

prenderne visione.

Amministrazione trasparente

  • Altri contenuti
  • Accesso civico

Accesso civico

Come da indicazioni del Decreto Legislativo 33/2013, e successive modificazioni/integrazioni, in questa sezione sono disponibili le informazioni relative all’ "Accesso civico".

Riferimenti normativi:

Il D. Lgs. 97/2016 – FOIA (Freedom Of Information Act) – ha introdotto sostanziali modifiche all’Art. 5 del D.Lgs. 33/2013:

Le modalità di accesso si suddividono in tre categorie:

  1. Accesso Civico c.d. “semplice”;
  2. Accesso Generalizzato;
  3. Accesso Documentale.

ACCESSO CIVICO “SEMPLICE” - ART. 5 COMMA 1 D. LGS. 33/2013

Descrizione: sono oggetto di accesso civico i documenti, le informazioni o i dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria secondo le vigenti disposizioni normative, di pertinenza del Consortium GARR, limitatamente all'attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o dell'Unione europea, qualora il medesimo ne abbia omesso la pubblicazione, con esclusione di documenti, informazioni o dati di altre amministrazioni dotate di un proprio Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza. Si tratta di un diritto a titolarità diffusa relativo all’accesso a documenti, atti e informazioni oggetto di obblighi di pubblicazione imposti dalla legge, detenuti dal Consortium GARR.

Presentazione dell’istanza: il Cittadino, senza alcuna limitazione e senza dover fornire una motivazione, può effettuare la richiesta:

  • per via telematica: inviando una mail all'attenzione del "Soggetto Delegato dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza all'Accesso Civico" al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
  • a mezzo posta raccomandata a.r. da inviare a: Consortium GARR – c.a. “Soggetto Delegato dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza all'Accesso Civico” – Via dei Tizii, 6 - 00185 - Roma;
  • mediante consegna a mano, all'attenzione del "Soggetto Delegato dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza all'Accesso Civico", presso la portineria del GARR, situata al piano terra di Via dei Tizii, 6 – 00185 - Roma.

Vista la ridotta dimensione della struttura amministrativa del Consortium GARR, considerata la presenza di un unico Direttore (titolare dell'incarico di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza), in ossequio alle indicazioni dell’ANAC: punto 2.5 - in caso di inerzia del Soggetto Delegato dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza all'Accesso Civico, l’interessato può rivolgersi al Titolare del potere sostitutivo.

il titolare del potere sostitutivo è il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, Dott. Federico Ruggieri.
È possibile scrivere al Titolare del potere sostitutivo al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nei casi di ritardo o di mancata risposta da parte dell’amministrazione, il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo, fatta salva la possibilità di rivolgersi comunque all’organo giurisdizionale amministrativo competente.

ACCESSO CIVICO “GENERALIZZATO” - ART. 5 COMMA 2 D. LGS. 33/2013

Descrizione: diritto a titolarità diffusa relativo all’accesso ai dati e ai documenti inerenti all'attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o dell'Unione europea, svolta dall’associazione Consortium GARR che non siano oggetto di obblighi di pubblicazione imposti dalla legge.

Presentazione dell’istanza: il Cittadino, senza alcuna limitazione e senza dover fornire una motivazione, può effettuare la richiesta secondo le modalità previste dall’art. 5 co. 3 del D.Lgs. 33/2013 attraverso i canali classici: tramite email, mezzo posta, o consegna a mano. Le istanze vanno presentate alternativamente:

  • all’ufficio che detiene i dati, le informazioni o i documenti, ove conosciuto;
  • all’ufficio Relazioni con il pubblico (in ragione delle ridotte dimensioni dell’Ente, ai fini della ricezione delle richieste di accesso, le funzioni di URP sono assolte da: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.);
  • in ragione della ridotta dimensione della struttura amministrativa del Consortium GARR, considerata la presenza di un unico Direttore (titolare dell'incarico di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza), in ossequio alle indicazioni della ANAC: punto 2.5 - la domanda deve essere presentata al Soggetto Delegato dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza all'Accesso Civico Generalizzato al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il titolare del potere sostitutivo del Consortium GARR è:
il Direttore, Dott. Federico Ruggieri.

L’indirizzo di posta elettronica cui inoltrare la richiesta di accesso, in caso di ritardo o mancata risposta da parte del responsabile della trasparenza, è il seguente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

ACCESSO DOCUMENTALE: accesso agli atti ex L. 241/1990 (immodificato dal D.lgs. 97/2016) - Art. 22 e ss.

Descrizione: è il diritto di richiedere documenti, dati e informazioni riguardanti attività di pubblico interesse, purché il soggetto che lo richiede abbia un interesse giuridicamente rilevante, diretto, concreto e attuale rispetto al documento stesso. La richiesta va presentata all’Ente che detiene il documento. La domanda deve essere regolarmente motivata. Il Consortium GARR decide entro 30 giorni (fatti salvi eventuali ricorsi), trascorsi i quali la richiesta si intende respinta.

Presentazione dell’istanza: il soggetto interessato può inoltrare le richieste via PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a mezzo raccomandata A.R. da inviarsi all’attenzione del Direttore del Consortium GARR- Dott. Federico Ruggieri – Via dei Tizii, 6 – 00185 – Roma.
L’oggetto deve riportare la dicitura: ACCESSO AGLI ATTI AI SENSI DELLA L.241/1990.