Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce.

Innovating Colosseo

ARTE E INNOVAZIONE: LA COLLABORAZIONE TRA GARR E SOPRINTENDENZA

È la prima volta che monumenti di altissimo valore storico e artistico vengono interconnessi in rete: un investimento a lungo termine fatto dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma.  La collaborazione tra GARR e Soprintendenza si inserisce all’interno di una strategia di utilizzo delle nuove tecnologie ICT al servizio della conservazione, studio e valorizzazione dello straordinario patrimonio culturale del nostro Paese. Un esempio concreto è il sistema territoriale SITAR (il catasto web delle informazioni archeologiche del territorio metropolitano di Roma che gestisce dati in continua crescita), realizzato interamente dalla Soprintendenza, con strumenti tecnologici all’avanguardia.

Si tratta di un modello virtuoso da estendere a livello italiano e mondiale, sfruttando al meglio le potenzialità di un collegamento in fibra ottica.

Le sedi della Soprintendenza collegate alla rete GARR Sono connesse alla rete della ricerca le sedi di: Colosseo, Foro Romano e Palatino, Museo Nazionale Romano (Crypta Balbi, Palazzo Altemps, Palazzo Massimo, Terme di Diocleziano).