Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce.

  • IT
  • GARR
  • I soci fondatori del Consortium GARR

GARR, CNR, CRUI, Per conoscerci, INFN, ENEA

  • Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile
  • Fondazione CRUI
  • Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
  • Consiglio Nazionale delle Ricerche

    Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) è Ente pubblico nazionale di ricerca con competenza scientifica generale, vigilato dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR). È dotato di personalità giuridica di diritto pubblico e di autonomia scientifica, finanziaria, organizzativa, patrimoniale e contabile. Il CNR, in un quadro di cooperazione e integrazione europea, ha il compito di svolgere, promuovere, trasferire, valutare e valorizzare ricerche nei principali settori della conoscenza. E di applicarne i risultati per lo sviluppo scientifico, culturale, tecnologico, economico e sociale del Paese. La rete scientifica del CNR è composta da oltre 100 Istituti, articolati in 7 Dipartimenti, con circa 8.000 dipendenti. Le dimensioni, l'articolazione e la diffusione su tutto il territorio nazionale fanno del CNR il più grande Ente di ricerca italiano, caratterizzato da un elevato grado di multidisciplinarietà che lo distingue da tutti gli altri Enti, e uno dei maggiori a livello internazionale.

    Vai al sito

  • Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile

    La Legge 99 del 2009 affida all’ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile attività finalizzate "alla ricerca e all’innovazione tecnologica nonché alla prestazione di servizi avanzati nei settori dell'energia, con particolare riguardo al settore nucleare e dello sviluppo economico sostenibile". L’Agenzia è impegnata numerosi settori quali Efficienza energetica, Fonti rinnovabili, Ambiente e clima, Sicurezza e salute, Nuove tecnologie, Ricerca di Sistema Elettrico e dispone di competenze multidisciplinari ad ampio spettro e di una consolidata esperienza nella gestione di progetti complessi. Grazie a impianti sperimentali, laboratori specializzati e strumentazioni di eccellenza, l'ENEA sviluppa nuove tecnologie e applicazioni avanzate; fornisce servizi ad alto contenuto tecnologico, studi, misure, prove e valutazioni; svolge attività di formazione e informazione sulle attività di propria competenza per trasferire la conoscenza dei risultati ottenuti valorizzarli a fini produttivi. Dal 1 luglio è operativa la nuova struttura organizzativa, basata su tre dipartimenti Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare, Tecnologie Energetiche, Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali. Vi sono inoltre l'Unità Tecnica Efficienza Energetica che ricopre il ruolo di Agenzia Nazionale per l’Efficienza, l'Unità Tecnica Antartide, l'Istituto di Radioprotezione, l'Unità Certificati Bianchi e l'Unità Studi e Strategie.

    Vai al sito

  • Fondazione CRUI

    Forniamo servizi e consulenza ai maggiori interlocutori istituzionali del Paese per trasferire l’innovazione universitaria nei settori chiave di sviluppo. Nati nel 2001 come braccio operativo della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, abbiamo raccolto nello stesso anno la nostra prima grande sfida: CampusOne, il più ambizioso progetto di sperimentazione della riforma universitaria, sostenuto da un finanziamento governativo di oltre 100 milioni di euro, che ha coinvolto 70 Atenei, 500 corsi di laurea, 9.000 docenti e 50.000 studenti nell’intento di innovare l’Università italiana. Da allora le sfide si sono susseguite numerose aprendosi a nuovi ambiti e nuovi attori, per la realizzazione di progetti fondati sul patrimonio di conoscenze e competenze del sistema universitario, ma rivolti anche ai decisori esterni. Abbiamo così sviluppato un’identità dinamica e flessibile che ci rende oggi un robusto ponte tra l’Università e il Paese.

    Vai al sito

  • Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

    L’INFN è l’ente pubblico nazionale di ricerca, vigilato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), dedicato allo studio dei costituenti fondamentali della materia e delle leggi che li governano. Svolge attività di ricerca, teorica e sperimentale, nei campi della fisica subnucleare, nucleare e astroparticellare. Le attività di ricerca dell’INFN si svolgono tutte in un ambito di competizione internazionale e in stretta collaborazione con il mondo universitario italiano, sulla base di consolidati e pluridecennali rapporti. La ricerca fondamentale in questi settori richiede l’uso di tecnologie e strumenti di ricerca d’avanguardia che l’INFN sviluppa sia nei propri laboratori sia in collaborazione con il mondo dell’industria. L’INFN è stato istituito l’8 agosto 1951 da gruppi delle Università di Roma, Padova, Torino e Milano al fine di proseguire e sviluppare la tradizione scientifica iniziata negli anni ‘30 con le ricerche teoriche e sperimentali di fisica nucleare di Enrico Fermi e della sua scuola. Nella seconda metà degli anni ‘50 l’INFN ha progettato e costruito il primo acceleratore italiano, l’elettrosincrotrone realizzato a Frascati dove è nato anche il primo Laboratorio Nazionale dell’Istituto. Nello stesso periodo è iniziata la partecipazione dell’INFN alle attività di ricerca del CERN, il Centro europeo di ricerche nucleari di Ginevra, per la costruzione e l’utilizzo di macchine acceleratrici sempre più potenti. Oggi l’ente conta circa 5000 scienziati il cui contributo è riconosciuto internazionalmente non solo nei vari laboratori europei, ma in numerosi centri di ricerca mondiali.

    Vai al sito

VIDEO GARR

Video sul Workshop GARR 2018 - Roma, 29/31 maggio 2018
Titolo: La comunità che innova la Rete

Vedi gli altri video su GARR.tv

VIDEO GARR

Video promozionale del GARR e delle sue attività di sostegno alla Rete Italiana della Università e della Ricerca

Vedi gli altri video su GARR.tv

3 borsisti GARR vincono il Future Talent Programme di GÉANT

3 borsisti GARR vincono il Future Talent Programme di GÉANT

Quest'anno ben tre borsisti GARR hanno vinto il contest europeo dedicato ai giovani talenti, il GÉANT Future Talent Programme.

Archivi di Stato in rete. Siglato l'accordo

Archivi di Stato in rete. Siglato l'accordo

Sono stati inaugurati oggi i collegamenti a banda ultralarga di 8 sedi di Archivi di Stato in tutta Italia.

A Salerno la conferenza sui Big Data in medicina

A Salerno la conferenza sui Big Data in medicina

Dal 6 all’8 giugno 2018, presso il Campus di Baronissi dell’Università di Salerno, si terrà la seconda edizione della conferenza sull’uso dei Big Data nella ricerca biomedica.

GARR alle Olimpiadi di statistica 2018

GARR alle Olimpiadi di statistica 2018

Al via le Olimpiadi di Statistica organizzate da ISTAT e SIS con il contributo del Ministero dell’Istruzione. Per una settimana, più di 3000 studenti da tutta Italia si contenderanno il primo posto nelle prove di ragionamento statistico e i vincitori passeranno alla competizione europea, la European Statistics Competition, organizzata da Eurostat.