• News e Eventi
  • TNC22 a Trieste: ancora pochi giorni alla conferenza europea del networking

GARR, Europa, News, Eventi

TNC22

TNC22 a Trieste: ancora pochi giorni alla conferenza europea del networking

Manca poco a TNC22, la conferenza europea del networking co-organizzata da GARR e dalla rete della ricerca GÉANT, che quest’anno si terrà a Trieste dal 13 al 17 giugno.

Tra i principali key note speaker spicca Filippo Giorgi (ICTP), esperto internazionale di climatologia, cambiamento climatico e del suo impatto, nonché vincitore del Premio Nobel per la pace nel 2007, insieme al comitato esecutivo dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC). Il suo intervento verterà sulla necessità di includere le attività umane nei modelli predittivi sul clima.

Ci sarà anche la dottoressa Gihan Kamel, Principal Scientist al Synchrotron-light per l’Experimental Science and Applications in the Middle East (SESAME), che parlerà del ruolo di SESAME non solo come centro di ricerca pioniere, ma anche per il suo ruolo di “ponte” per portare la pace e di veicolo per la crescita economica. Kamel ci racconterà il ruolo della ricerca scientifica nel riuscire a mettere insieme persone di diversi background per raggiungere obiettivi comuni.

Altri speaker d’eccezione sono João Bacelar Executive, della European University Foundation, l’organizzazione che mira ad accelerare la modernizzazione dell’istruzione superiore in Europa, che parlerà della rinascita digitale del programma Erasmus+ e Monique Morrow della Syniverse Technologies con la presentazione "Making the Case: New Generation", in cui parlerà di data mangement, Self Sovereign Identity (SSI) e del futuro della rete, in cui è il possessore dei dati che deve essere posto al centro.

I contributi della comunità italiana della ricerca sono numerosi:

  • il 14 giugno, nella sessione dedicata a Trust&Identity, Giuseppe De Marco (Dipartimento per la Trasformazione Digitale) presenterà la federazione italiana OIDC nella sessione progetto mentre Fabio Pedretti (Università di Brescia) avrà una demo intitolata: "Securing a network with blacklisting of malicious domain names and IPs".
  • Il 15 giugno la nostra Gloria Vuagnin (GARR) presiederà la sessione Optics: Shine A Light dedicata alle tecnologie ottiche. Qui Paolo Bolletta (GARR) presenterà il progetto lo Spectrum Sharing Service, progetto su cui GARR ha lavorato negli scorsi mesi.
    Nella sessione dedicata alla comunità della ricerca, Building Real Stuff for Research Communities, parleranno di telemedicina Michele Bava (Università degli Studi di Trieste) e Raffaella Dobrina (IRCCS Burlo Garofolo) mentre i nostri Alberto Colla e Alex Barchiesi parleranno della Federazione Cloud GARR.
    Lo stesso giorno, Claudio Allocchio (GARR) presiederà la sessione Networking: From Projects to Platforms dove il nostro Mauro Campanella interverrà con Diving in Data Plane Programming, silicon and oceans of data mentre Damiano Verzulli (GARR) porterà l'esperienza di GARRLab e del GÉANT Network Management as a Service.
  • Il 16 giugno, nella sessione "Real Life Network Orchestration", Fabio Farina (GARR) presenterà il caso dell’automazione nella nuova rete al Terabit GARR-T; Claudio Allocchio presiederà la sessione "Pot Luck Networking", dedicata a diversi approcchi di network management. Lo stesso giorno il nostro Claudio Pisa presenterà il gruppo di lavoro (BOF) "Community Cloud Operators", un modello aperto di servizi cloud basati su software open source messo a disposizione su hardware delle reti della ricerca. Infine nella sezione dedicata alle demo, Carmine Scarpitta e Giulio Sidoretti (Università di Roma Tor Vergata) presenteranno "EveryWAN: an open source solution to deploy advanced SD-WAN services".

Anche quest’anno si terrà il GÉANT Talent Programme e tra i partecipanti c’è anche un borsista GARR, Idio Guarino, dell’Università Federico II di Napoli.

Le iscrizioni per la TNC22 sono ancora aperte: c’è tempo per iscriversi fino al 6 giugno.

Il programma della conferenza è ora completo ed è disponibile sul sito dell’evento. La plenaria e le sessioni potranno essere seguite anche in streaming.

Maggiori informazioni