Questo sito utilizza i cookie per fornire servizi.
Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Comunicato stampa GARR

La Rete e le sue meraviglie alla Notte Europea dei Ricercatori

GARR partecipa con eventi in 4 città italiane con concerti a distanza, laboratori, giochi e talk scientifici alla scoperta della bellezza di Internet

Roma, 28/09/2017 – Da oggi al 30 settembre tante iniziative targate GARR in occasione della Notte Europea dei Ricercatori, unite dal filo conduttore dell’innovazione tecnologica, della rete, dei suoi segreti e delle sue grandi potenzialità.
Si parte il 28 settembre con uno spettacolare concerto a distanza in cui la musica viaggerà alla velocità della luce unendo le città di Cassino e Cosenza. Durante l’evento “Suonare a distanza sul filo della fibra ottica”, infatti, musicisti distanti 400 km suoneranno insieme abbattendo i confini geografici. L’Università di Cassino e del Lazio Meridionale e il Conservatorio di Musica di Cosenza diventeranno, per una notte, un unico grande palcoscenico per uno spettacolo musicale che unisce arte ed alta tecnologia. Tutto questo è reso possibile dalla potenza della banda ultralarga della rete GARR e da un'innovazione tecnologica tutta italiana, nata dalla collaborazione tra GARR e il Conservatorio Tartini di Trieste: LoLa, un sistema di trasmissione audio/video su rete che permette di suonare a distanza in tempo reale sfruttando il collegamento in fibra ottica.
Il programma del concerto, realizzato in collaborazione con il Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone, si articola in due parti, dedicate a diversi generi musicali: una performance di musica classica (One to one) e una jam session di improvvisazione Three for three).

Maggiori informazioni

www.frascatiscienza.it

A Frascati, nelle giornate del 29 e 30 settembre due attività sono in programma dalle 17 alle 24, presso le Mura del Valadier. Una dedicata ai più piccoli, Internet4Kids, per far scoprire da vicino la rete che usiamo tutti i giorni e la cui esistenza diamo ormai per scontata. Un gioco che diventa occasione per approfondire la conoscenza sul digitale e promuovere un uso più consapevole di Internet e delle sue applicazioni.

Maggiori informazioni

www.frascatiscienza.it

La seconda attività, invece, è aperta a curiosi di tutte le età: Inside the Net, un viaggio per scoprire come funziona davvero Internet e come viaggiano i dati sulla rete. Attraverso un laboratorio interattivo che permetterà agli spettatori di vedere da vicino come è realizzata una vera e propria rete in miniatura, i visitatori potranno mettere le mani su qualcosa che solitamente consideriamo invisibile anche se fa parte della nostra vita di tutti i giorni.
Un’occasione per entrare dentro la rete e seguire in tempo reale cosa avviene ai nostri dati e alle nostre connessioni.

Maggiori informazioni

www.frascatiscienza.it

Sempre il 29 settembre, a Milano, nell’ambito delle iniziative di MeetMeTonight, presso il Museo Nazionale di Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci, si terrà il convegno “Io digitale” che affronterà temi legati a come la tecnologia possa trasformare la percezione di noi stessi e le relazioni con gli altri. Il futuro è cupo come ci racconta la serie fantascientifica Black Mirror? Un incontro tra sociologia digitale e media studies approfondirà questo argomento e vedrà la partecipazione di Claudio Allocchio (GARR) insieme a Alessandro Gandini (Digital Humanities Department, King’s College London), Carolina Bandinelli (Media Studies Department, University of Lincoln).

Maggiori informazioni

www.meetmetonight.it


APPROFONDIMENTI

LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI

La Notte Europea dei Ricercatori è la più importante manifestazione europea di comunicazione scientifica promossa dalla Commissione Europea che coinvolge oltre 300 città europee e che quest’anno compie 12 anni, è promossa dalla Commissione Europea.

Le attività svolte da GARR a Frascati, Cassino e Cosenza sono realizzate nell’ambito di Made in Science, il progetto coordinato da Frascati Scienza e realizzato con il supporto della Regione Lazio in collaborazione con Comune di Frascati, ASI, CINECA, CREA, ESA-ESRIN, GARR, INAF, INFN, INGV, ISPRA, ISS, Sapienza Università di Roma, Sardegna Ricerche, Università di Cagliari, Università di Cassino, Università LUMSA di Roma e Palermo, Università di Parma, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Università degli Studi Roma Tre, Università di Sassari, Astronomitaly, Associazione Tuscolana di Astronomia, Explora, G.Eco, Ludis, Osservatorio astronomico di Gorga (RM), Sotacarbo.

L’evento vede inoltre la partecipazione di: Associazione Eta Carinae, Cicap Lazio, Consorzio di Ricerca Hypatia, Engineering, Fondazione GAL Hassin di Isnello (PA), GEA, Giornalisti nell’Erba, FVA New Media Research, ICBSA, Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e Istituto Dermatologico San Gallicano – IRCCS Roma, Matita Entertainment, IRCCS Lazzaro Spallanzani, Museo Geopaleontologico “Ardito Desio” di Rocca di Cave, Osservatorio Malattie Rare, Museo Tuscolano delle Scuderie Aldobrandini, STS Multiservizi, Ass. Speak Science, Ass. ScienzImpresa, Tecnoscienza.it srl, The Document Foundation, Unitelma Sapienza, Università della Tuscia, Hamamatsu Photonics Italia S.r.l.

Altri partner di Frascati Scienza: Accatagliato, Associazione culturale Arte e Scienza, Associazione culturale Chi sarà di Scena, Associazione Amici di Frascati, Res Castelli Romani, MaCSIS, AGET Italia, Comune di Grottaferrata, Istituto salesiano di Villa Sora, Pro Loco Frascati 2009.

Con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Regione Lazio, Città metropolitana di Roma Capitale, Parco Regionale dei Castelli Romani, Parco dell’Appia Antica, Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini, Roma Capitale, Comune di Monte Porzio Catone, Città di Ariccia.

La Notte Europea dei Ricercatori di Frascati Scienza è finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito della call MSCA-NIGHT-2016/2017 (Grant Agreement No. 722952).

GARR

GARR è la rete telematica italiana ad altissima velocità dedicata al mondo dell’Istruzione e della Ricerca e offre connettività ad altissime prestazioni e servizi avanzati rendendo possibile la cooperazione internazionale nel campo delle e-Infrastructure. La rete GARR-X è realizzata e gestita dal Consortium GARR, un’associazione senza fini di lucro fondata sotto l’egida del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. I soci fondatori sono: CNR, ENEA, INFN e Fondazione CRUI, in rappresentanza delle università italiane.

Maggiori informazioni
Download

Scarica il comunicato stampa in formato pdf