Questo sito utilizza i cookie per fornire servizi.
Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

  • News e Eventi
  • Iniziative GARR per la Notte Europea dei Ricercatori

GARR, Europa, Eventi, Comunità, Ricerca

Notte Europea dei Ricercatori

Iniziative GARR per la Notte Europea dei Ricercatori

Il 30 settembre torna la Notte Europea dei Ricercatori organizzata da Frascati Scienza, il grande evento che da undici anni porta la scienza e i ricercatori tra i cittadini, i giovani e gli studenti. Il tema di questa nuova edizione della Notte è MADE IN SCIENCE.

GARR sarà protagonista con un concerto a distanza tra Ancona e Cassino e con due iniziative presso l'INFN-Laboratori Nazionali di Frascati: una mostra sulla storia di Internet e un seminario sul connubio tra arte, scienza e tecnologia, di seguito i dettagli.

Nell’edizione di quest’anno GARR sarà protagonista con una serie d’iniziative in tre diverse città: Ancona, Cassino e Frascati.

Alle 15.30 GARR propone un affascinante viaggio nella storia di Internet attraverso un percorso espositivo, ospitato dai Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN, che ci farà rivivere le tappe più significative dell’invenzione del secolo.

Sempre presso i Laboratori INFN di Frascati, alle 19.00 ci sarà un seminario sul connubio tra arte, scienza e tecnologia, Distr-active Works Il dialogo tra arte e scienza in rete. dove si parlerà del legame tra arte e scienza, solo apparentemente improbabile. Sin dall’antichità, infatti, le due sfere hanno avuto memorabili momenti di tangenza. Ma è nella contemporaneità che questo connubio trova la sua più compiuta espressione grazie ad un terzo importante elemento, la tecnologia. Partendo da celebri esempi, Alex Barchiesi di GARR ci farà conoscere le più recenti interazioni tra arte, scienza e tecnologia, possibili grazie alle enormi potenzialità della rete e del digitale. Per concludere, verrà presentato al pubblico il progetto Innovating Colosseo, realizzato da GARR e Soprintendenza Speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma, con immagini e video tratti dalla performance teatrale distribuita su quattro sedi tra le quali i Laboratori Nazionali di Frascati.

Infine alle ore 21, un filo diretto collegherà Ancona e Cassino dove musicisti distanti 300 km suoneranno insieme abbattendo i confini geografici. Le due città diventeranno per una notte un unico grande palcoscenico per uno spettacolo musicale che unisce arte ed alta tecnologia. Due musicisti suoneranno dal vivo ad Ancona insieme ad altri due musicisti che suoneranno a Cassino. Palcoscenici reali e palcoscenici virtuali. Uno spettacolare concerto che verrà trasmesso anche in diretta streaming anche sui canali social GARR, Facebook e Twitter.

notte-europea-2016Questo spettacolare concerto a distanza, soprannominato per l’occasione 300 Km Internet Orchestra, è reso possibile dalla potenza della banda ultralarga della rete della ricerca e dell’istruzione GARR, che collega l’Università Politecnica delle Marche e l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. L’esibizione sfrutta, inoltre, un'innovazione tecnologica tutta italiana nata dalla collaborazione tra GARR e il Conservatorio Tartini di Trieste che, già da alcuni anni, consente sperimentazioni e nuovi modi di concepire le performance artistiche dal vivo. Si chiama LoLa, Low Latency, cioè basso ritardo nella trasmissione audio-video, ed è il sistema che permette ai musicisti di interagire in tempo reale da luoghi distanti, e può essere utilizzato per concerti, prove, lezioni e registrazioni.

L'evento, organizzato in collaborazione con il Conservatorio di Fermo e il Conservatorio di Pesaro, prevede un repertorio di musica classica e jazz.

Il concerto di musica classica è affidato a Gabriele Felici, violoncello ad Ancona, e Virgilio Volante, pianoforte a Cassino. Il programma prevede la Sonata per violoncello in Sol maggiore n. 3 di Luigi Boccherini, oltre a una nuova opera di Virgilio Volante dal titolo Onde nascoste, composta per l'occasione e presentata in prima esecuzione assoluta. Il concerto di musica jazz è affidato a due docenti del Conservatorio di Fermo con una lunga carriera artistica in campo internazionale, la cantante Paola Lorenzi (da Ancona) e il pianista e compositore Fabrizio de Rossi Re (da Cassino). Il programma propone un inedito e spiritoso omaggio alla Notte dei ricercatori dal titolo Blues del ricercatore, seguito dalla celebre ballad My foolish heart.

In questo connubio tra musica, scienza e tecnologia, dove la ricerca multidisciplinare si fa spettacolare, la rete da medium diventa luogo di sperimentazione creativa, dove le uniche limitazioni possibili sono quelle della fantasia.