Skip to main content

Formazione

Nuovi regolamenti europei per il trattamento di dati personali: freno o spinta per lo sviluppo?

Webinar del ciclo Data Protection Time con un focus sui nuovi regolamenti UE che definiscono obblighi e requisiti sulla proprietà e utilizzo dei dati generati dai dispositivi e sulle modalità di offerta dei servizi digitali

Proseguendo nel percorso verso la definizione di una “Strategia Europea dei Dati” l’Unione Europea ha approvato nuovi regolamenti che definiscono obblighi e requisiti sulla proprietà e utilizzo dei dati generati dai dispositivi (Data Act) e sulle modalità di offerta dei servizi digitali (Digital Service e Digital Market Acts) avendo sempre come obiettivo la promozione dell'innovazione, della crescita e della competitività, sia nel mercato unico europeo che a livello globale. Ci faremo spiegare tutto ciò e sentiremo il parere del prof. Pizzetti sui nuovi regolamenti e su quanto è stato concordato fra i paesi membri relativamente ai contenuti dell’AI Act che potrebbe entrare in vigore nei prossimi mesi.

Relatori:

Francesco Maria Pizzetti: professore ordinario di Diritto costituzionale presso l'Università degli Studi di Torino dal 1980, ha insegnato per 8 anni all'Università degli Studi di Urbino ed è stato pro-rettore dell'Università di Torino dal 1984 al 1987. In ambito amministrativo, è stato membro del consiglio di presidenza della Giustizia Amministrativa e Direttore della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. Insegna Diritto costituzionale e Diritto della tutela dei dati personali presso la Libera università internazionale degli studi sociali Guido Carli (Luiss) di Roma. È stato presidente dell'Autorità Garante per la Privacy dal 18 aprile 2005 al giugno 2012. 

Raffaele Conte: Primo tecnologo per l’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche dove si è occupato di integrazione di sistemi informatici, amministrazione di sistemi Unix e servizi di rete, con particolare interesse ai problemi di sicurezza dei dati ed alla gestione delle identità digitali e per circa dieci anni ha ricoperto l'incarico di Responsabile dei Sistemi Informativi e dell'Infrastruttura di Rete dell’Istituto, coordinando progetti di ricerca nel campo dell'ICT applicata alla medicina, salute e benessere. È stato impegnato nel progetto e nella successiva creazione della Federazione IDEM GARR come coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico e dall'Ottobre 2020 all’Ottobre 2023 è stato Responsabile per la Protezione dati del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

 

Iscriviti