Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce.

GARR, Europa, News, Formazione, INFN

LNGS-INFN

La “Società della conoscenza” parte da Chieti

Lo scorso 11 luglio, nella sala Consiliare della Provincia di Chieti è stato presentato il Progetto Speciale Multiasse “La Società della Conoscenza”.

Il progetto è frutto di un protocollo d’Intesa tra la Regione Abruzzo ed i Laboratori Nazionali del Gran Sasso - INFN ed è finanziato con il Fondo Sociale Europeo (FSE) per 2 milioni 650 mila euro.

All’evento sono stati presentati gli obiettivi del progetto che mirano a favorire sinergie e processi di convergenza tra i Laboratori Nazionali del Gran Sasso ed il Sistema Produttivo del territorio attraverso un nutrito programma di iniziative: Borse di Studio, assegni di ricerca, formazione professionale, interventi per la scuola orientati all’innovazione didattica ed alla formazione degli insegnanti fino ad arrivare alla scuola estiva per i ragazzi.
Tra le altre iniziative avviate negli anni precedenti, prosegue la sperimentazione della modalità di formazione e-learning, in collaborazione con GARR, destinata a manager, imprenditori e tecnici delle Piccole e Medie Imprese del territorio abruzzese.

I corsi erogati in modalità e-learning hanno carattere di estrema innovazione anche e soprattutto per i temi che verranno affrontati:

  • Applicazione di metodi avanzati di spettrometria gamma ad alta risoluzione in campo medico, farmacologico, alimentare ed ambientale
  • Progettazione, realizzazione e gestione di una rete aziendale wireless
  • Affidabilità dei servizi informatici aziendali
  • Applicazioni delle macchine Stirling nei processi con fonti rinnovabili
  • Utilizzo dei sistemi SCADA per il controllo del territorio
  • E-Tutor – Competenze per la formazione on-line

Il direttore dei LNGS-INFN, Stefano Ragazzi, ha illustrato il lavoro dei Laboratori negli anni, un centro di Ricerca di eccellenza, fondamentale per il territorio, che attrae scienziati e ricercatori provenienti da tutto il mondo. Proprio per questa vocazione all’innovazione tecnologica e scientifica, i LNGS, rappresentano un riferimento, un elemento di crescita culturale ed economica per la regione, un’agenzia di formazione e sviluppo complementare ed integrata alle realtà universitarie esistenti in grado di estendere i confini che separano il mondo della ricerca di base dal tessuto economico e produttivo di un territorio.