Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce.

GARR, MIUR, Ricerca scientifica, INFN

Antonio Zoccoli

Antonio Zoccoli è il nuovo presidente dell’INFN

Antonio Zoccoli è il nuovo presidente dell’INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Con il decreto di nomina del MIUR del 1 luglio, Zoccoli entra in carica come presidente succedendo a Fernando Ferroni, che ha presieduto l’Istituto dal 2011 per due mandati.

Antonio Zoccoli, nato a Bologna nel 1961, si è laureato in fisica all’Università degli Studi di Bologna, dove oggi è professore ordinario di fisica sperimentale.
Zoccoli è stato membro del Consiglio di Amministrazione GARR per sette anni a partire dal 2012.

“Faccio ad Antonio Zoccoli i miei più grandi auguri per il nuovo incarico” ha dichiarato il direttore GARR Federico Ruggieri. “In questi anni di lavoro all’interno del CdA del GARR ho potuto apprezzare la sua grande disponibilità e la competenza nel campo delle reti e del calcolo ad alte prestazioni. Le sue doti di equilibrio e la capacità nel favorire le collaborazioni scientifiche lo guideranno senz’altro in questo impegno istituzionale appena iniziato”.

Ricercatore associato della Sezione INFN di Bologna, di cui è stato Direttore dal 2006 al 2011, dal 2011 è membro della Giunta Esecutiva dell’INFN, di cui è stato anche vicepresidente.
Nel corso della sua carriera scientifica, è sempre stato attivo nel campo sperimentale della fisica fondamentale, nucleare e subnucleare. È stato dapprima membro delle collaborazioni Muon Catalysed Fusion al Rutherforf Lab (UK) e OBELIX al CERN di Ginevra, successivamente ha partecipato all’esperimento HERA-B al laboratorio DESY di Amburgo, e dal 2005 è membro della collaborazione ATLAS al CERN che, insieme alla collaborazione CMS, ha annunciato la prima osservazione del bosone di Higgs nel luglio 2012. Zoccoli è coautore di più di 700 pubblicazioni scientifiche e tecniche su riviste internazionali.
Dal 2008 presiede la Fondazione Giuseppe Occhialini per la diffusione della cultura della fisica.