Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce.

GARR, News, GARRNews

Online GARR NEWS 21

Online GARR NEWS 21

In questo numero parliamo di scienza del clima, proprio in occasione della prossima apertura al Tecnopolo di Bologna del nuovo data centre di ECMWF, il prestigioso centro mondiale per le previsioni meteorologiche a medio termine.

Il data centre, che andrà ad affiancare quello nato negli anni ‘70 nella cittadina inglese di Reading, sarà collegato alla rete GARR e offrirà una capacità di calcolo di 10 volte superiore rispetto a quella attuale.

Ancora, prendendo spunto da alcuni contenuti presentati durante la scorsa edizione del Workshop GARR “Net Makers”, abbiamo scelto di parlare del futuro della rete, in particolare dato l’importante cambio di paradigma che implica un modo diverso di lavorare e di approcciarci alla sua gestione e che si è reso necessario per affrontare la complessità crescente della infrastruttura e dei servizi in essa integrati. Avendo ben chiaro il valore dell’affidabilità della rete, che continuerà comunque a guidarci in ogni scelta, ci saranno nuove applicazioni e servizi, grazie anche all’introduzione di strumenti e meccanismi di automazione.
Torniamo anche a discutere del protocollo IPv6, che negli scorsi anni ha fatto tanto parlare di sé, soffermandoci su di uno specifico caso d’uso che riguarda le esperienze che i centri di calcolo INFN dedicati al calcolo scientifico del progetto LHC e in particolare il Tier1 del CNAF hanno avuto utilizzando IPv6.

E ancora, farete la conoscenza del nuovo servizio SCARR pensato appositamente per migliorare la sicurezza di una rete soggetta a continui cambiamenti, mentre riguardo al cloud abbiamo scelto di aggiornarvi sulle recenti normative AgID per i data centre. Infine non mancherà il nostro sguardo sull’Europa, con il progetto SWING coordinato da GARR per aumentare la collaborazione a distanza tra istituti musicali superiori in Europa e con il progetto della rete della ricerca inglese JISC per democratizzare l’accesso agli archivi digitali da parte delle biblioteche universitarie.

Buona lettura!

www.garrnews.it

Cosa è GARRNews?